Piatti tipici

bagnunBagnun di acciughe

Ingredienti: Acciughe fresche, acciuga salata, pomodori maturi, carota, cipolla, aglio, prezzemolo, origano, vino bianco, olio e sale, galletta di pane.

/// Pulire le acciughe, eliminare la testa e lavarle bene /// Tritare prezzemolo, aglio, cipolla e carota e soffriggere il tutto in un tegame preferibilmente di terra cotta /// Aggiungere l’acciuga salata, versare il vino, unire i pomodori precedentemente pelati e tritati /// Dopo circa 20 minuti aggiungere abbondante acqua e cuocere ancora per 15 minuti /// Aggiungere le acciughe e proseguire la cottura per altri 10 minuti. Spruzzare con origano e sale /// Servire insieme alle gallette il bagnun di acciughe ///


cavoloCavolo ripieno – Gagette

Ingredienti: Lattuga, uova, maggiorana, cipolla, grana, una noce di burro, olio e sale.

/// Lavare l’insalata e scegliere le foglie verdi e grandi /// Bollire la parte bianca, strizzarla e tritarla, metterla nel tegame con un pò d’olio e la cipolla tritata /// Sbattere le uova con il grana, la maggiorana e l’insalata tritata, pepare e salare /// Stendere sulle foglie verdi e grandi il ripieno di cui sopra; arrotolarle racchiudendo all’interno il ripieno /// Legare i fagottini con filo da cucina e disporli nel tegame con olio e burro /// Cuocere incoperchiati per 10 minuti circa. A metà cottura rivoltarli delicatamente ///


farinataFarinata

Ingredienti: Farina di ceci, bicchiere d’olio, acqua e sale quanto basta

/// Un’ora prima di cuocere, stemperare la farina versando lentamente l’acqua con frusta sciogliendo eventuali grumi /// Salare e ogni tanto rimestare /// Versare la farinata nella teglia contenente già l’olio; rimestare dolcemente amalgamando l’olio /// Accendere il forno a 260 gradi /// A cottura avvenuta, tutta la superficie sarà di colore ambrato /// Sfornare e lasciare riposare per qualche minuto e servire ///


verdure_ripieneVerdure ripiene

Ingredienti: Melanzane, cipolle, peperoni, zucchine, mortadella, noce moscata, pane grattuggiato, olio, latte, mollica di pane, uova, grana, aglio, maggiorana e sale

/// Scottare in pentola le verdure /// Nel frullatore tritare la mortadella, l’aglio, le uova e la mollica di pane e mettere il tutto in una bacinella, unire il grana, la maggiorana, la noce moscata e il sale e amalgamare /// Riempire ad una ad una le verdure precedentemente svuotate della polpa. Ricoprire il ripieno con il pane grattuggiato e disporre le verdure in un tegame unto /// Cuocere a forno caldo a 180 gradi per 60 minuti circa ///


castagnaccioCastagnaccio – Panella

Ingredienti: Farina di castagna, pinoli, uva sultanina, olio e sale

/// Ammorbidire per circa 15 minuti l’uvetta in acqua tiepida /// Mettere la farina dopo averla setacciata nella bacinella, aggiungere il sale, mescolare con frusta aggiungendo lentamente tanta acqua quanto basti per formare una pastella molto morbida /// Ungere due cucchiai d’olio il tegame, versarvi la pastella. Aggiungere un pò d’olio su tutta la superficie, spolverare con l’uvetta e i pinoli /// Mettere in forno a 180 gradi /// Quando sulla superficie si sarà formata una crosticina con screpolature, è giunto il momento di sfornarla ///


torta_risoTorta di riso

Ingredienti: Riso, olio, grana, uova, cipolla, prezzemolo, panna, pepe e sale. Impasto per la sfogia: farina, acqua, olio e sale

/// Sfoglia: impastare la farina con l’acqua, il sale e l’olio e manipolarla formando una pasta soffice /// Cuocere a 3/4 il riso in acqua salata. Scolarlo /// Nella casseruola far rosolare l’olio, la cipolla, il prezzemolo, il tutto tritato /// Aggiungere il riso, le uova sbattute, il pepe e il cucchiaio di panna da cucina. Rigirare bene, lasciare soffriggere per pochi minuti /// Ritirare dal fuoco e aggiungere ancora mescolando il grana /// Ricoprire la teglia oleata con la sfoglia; versarvi il tutto e ricoprire con l’altra sfoglia /// Lasciare cuocere nel forno a 180 gradi per 50 minuti ///


testaroliTestaroli

Ingredienti: Farina bianca, acqua e sale. Per il condimento: pesto, salsa di noci, olio e grana

/// Mescolare la farina con l’acqua e il sale formando una pastella abbastanza liquida e lasciare riposare per un’ora /// Versare con un mestolino la pastella in una padella ben calda; dopo pochissimi minuti rivoltare delicatamente il testarolo /// Servirli con pesto o salsa di noci o con olio e formaggio grana /// NB: versione casalinga


trippeTrippe accomodate

Ingredienti: Trippa, cipolla, pinoli, olio, burro, pomodoro, sale, pepe, patate

/// Mettere la trippa (ovviamente già accomodata) in una pentola con cipolla tritata e pinoli interi /// Fare rosolare nell’olio (o burro) e a metà cottura aggiungere pomodoro passato, sale e pepe e volendo delle patate a tocchetti /// Continuare sino a cottura ultimata /// Un tempo si usava mangiare la mattina assieme ad una galletta


polenta_cavoliPolenta con i cavoli

Ingredienti: Cavoli neri, aglio, sale, polenta, olio, formaggio

/// Prendere i cavoli neri, che abbiano preso la prima gelata, si puliscono bene, si tritano grossolanamente con uno o due spicchi d’aglio e si fanno bollire in acqua salata /// Quando sono cotti, dentro la stessa acqua, si mette la polenta nostrana, macinata fine e si mescola col cannello /// Quando è cotta e ben soda si rovescia nei piatti e si condisce con olio e abbondante formaggio /// Si tratta di un piatto caldo invernale.


gaggetteGaggette ripiene (versione originale)

Ingredienti: Cavolo cappuccio, sale, carne, uova, parmigiano, pepe, noce moscata, pane, latte, pomodoro

/// Si scottano le foglie di cavolo cappuccio nell’acqua bollente con poco sale, poi si scolano delicatamente e si allargano sul tagliere /// Nel frattempo si fa un ripieno di carne (anche avanzata) rosolata con sapori, si aggiungono uova, parmigiano, sale, pepe, noce moscata e pane bagnato col latte ben strizzato /// Si amalgama molto bene il tutto e si pone il ripieno nelle foglie che vanno ben chiuse, avvolgendole come un fagottino e ripiegando anche gli estremi. Si possono legare i fagottini con filo per renderli più compatti /// Si mettono nella casseruola, rosolandoli col burro e girati spesso finchè acquistano un bel colore ambrato; si spruzzano con salsa di pomodoro e si finisce la cottura /// Le gaggette non sono altro che cavoli cappucci estivi. In mancanza del cavolo cappuccio, si può usare la lattuga.